Nardulli Impianti realizza impianti elettrici civili ed industriali rispettando con scrupolo i più alti standard qualitativi e nel totale rispetto delle normative vigenti.
I nostri impianti infatti, sono realizzati seguendo specifici contenuti emessi dal CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) e dall’UNEL (Ente Unificazione Dimensionale Elettrica) improntati sia su parametri di durevolezza che su criteri di affidabilità.

Nardulli Impianti, oltre alla realizzazione di nuovi impianti, interviene anche su sistemi precedentemente installati, laddove si verifichino dei malfunzionamenti.

Dimensionamento impianti:
Molteplici sono le linee guida a cui è importante attenersi durante lo sviluppo di un impianto elettrico. Una di queste è il dimensionamento sezionale che, se sottovalutato, può esser causa di svariate anomalie di funzionamento, come ad esempio l’eccessivo assorbimento energetico (nel caso di impianti sovradimensionati), che comporta rincari apparentemente ingiustificati sulle forniture, oppure in caso contrario l’insufficienza energetica (nella fattispecie di impianti sottodimensionati) con conseguenti disagi per le utenze, in quanto non rispondenti alle effettive necessità dell’abitazione o dell’azienda.
Questi ultimi, in particolare, risultano inoltre compromettenti ai fini della sicurezza, in quanto possono essere causa di cortocircuiti, imputabili all’eccessivo sovraccarico a cui la struttura filare è costantemente soggetta, generando inoltre (soprattutto nelle abitazioni sprovviste di differenziale magnetotermico salvavita) la malaugurata possibilità del divampare di incendi.

Per questi motivi, Nardulli Impianti presta la massima attenzione al componimento del sistema fin dalla fase di progettazione, in tal modo ogni installazione osserverà sin dall’origine tutti i parametri d’adeguatezza a differenza della struttura che andrà a servire.

Nardulli Impianti, grazie alla sua ferma convinzione nella regola d’arte, è in grado di soddisfare pienamente tutti i più alti standard di legge per la sicurezza degli utenti. I nostri impianti sono così equipaggiati d’Interruttore Generale Automatico con funzioni aggiuntive integrate di dispositivo d’emergenza (differenziale), oltre alla suddivisione della linea di alimentazione dei punti presa da quella dei punti luce, il sistema è composto da un sezionatore magnetotermico C16A per la forza motrice ed un sezionatore magnetotermico C10A per il sistema d’illuminazione.

Componenti degli impianti elettrici civili:
La struttura base del centralino di comando elettrico adibito all’uso civile deve essere composta da:

• Interruttore Differenziale Salvavita (dispositivo in grado di rilevare le scariche di continuità verso terra, interrompendo istantaneamente l’afflusso di corrente agli utilizzatori)
• Interruttore magnetotermico C16A (elemento atto a sezionare la linea F.M)
• Interruttore magnetotermico C10A (elemento atto a sezionare il sistema d’illuminazione o i punti presa da 6 Ampere)
• Suoneria bronzo (apparecchio ad emissione sonora che interviene in caso di azionamento dei tiranti d’emergenza, posti solitamente nei pressi di box doccia o vasche da bagno, o dovunque si rendano utili)

Componenti degli impianti elettrici industriali:
I quadri elettrici riservati all’utenza industriale sono distinti in diverse categorie, tra le quali:

• Quadri di potenza (responsabili della fornitura principale di corrente dello stabile)
• Quadri di distribuzione (il cui compito è quello della distribuzione d’energia nei vari punti d’interesse, ubicati all’interno o all’esterno del fabbricato)
• Cabine di distribuzione (si tratta di locali isolati e schermati, contenenti sezionatori ad elevatissimo voltaggio)
• Linee elettriche